mercoledì 15 ottobre 2008

Video 25manna

video

Mannakorten

Ci sono gare che non ha senso correre! Per me è stato così domenica mattina, sono stanco, ceconcentrato e demotivato, in partenza manco vedo la svedese, prima dello start no avevo neanche voglia di scaldarmi... nelle due settimane avevo finito ogni carica, fisica e mentale. La gara in se e andata in maniera prevedibile, mediocremente... Ma è alla 10° che c'è stato il crollo definitivo. Ad ogni passo sentivo una fitta lancinante in testa: non mi resta che tornare passeggiando al traguardo (un pò umiliante il "run in" dove il giorno prima avevo sprintato alla grande, ora è una tortura vedersi superare da "aged" concorrenti, ma di correre non se ne parla proprio). Il tempo dei commiati dalla squadra e dal coach Svenne ed è ora di tornare a Stoccolma con Andrea B. che mi ospiterà per la notte.

domenica 12 ottobre 2008

25 manna

Prima esperienza in terra di Scandinavia ed esordio in una "grande staffetta", la 25manna che si corre quest'anno alla periferia di Stoccolma,vicino a Taby,sede dell'omonimo OK.Corro nella seconda squadra dell'Eksjo, una squadra un pò arrangiata visto che non ci sono elite, le tratte lunghe le fanno i master, per le donne corrono delle indomite signore ma sono proprio i più giovani a portare avanti la squadra!

Devo dire che aspettare 24 staffettisti che devono correre prima di te non è cosa da poco, attesa un pò snervante ma che è resa meno tesa dal contesto di pubblico e di spettacolo dato dagli atleti in gara; circa 9.000 per piùdi 350 squadre iscritte. La mia squadra parte abbastanza bene per le premesse, attorno al 140° posto, poi scala man mano fino al 160° scoprirò poi che io parto dal 163° posto, esattamente 6 ore dopo lo start! Il terrore è quello di sbagliare un codice o di non punzonarecorrettamente una lantera,ognianno ci sono decine e decine di squadre che vengono squalificate e anche quest'anno le vittime erano illustri.

Parto abbastanza tranquillo. subito una scelta lunga nella quale non ho dubbi. Punto fatto precisamente e mi avvio al 2° e li l'errore è dietro l'angolo, come sempre un errore parallelo. Credo che le posizioni perse alla fine siano prorpio li perchèda quel punto in pi lascio per strada relativamente poco, alcune decine di secondi in zona punto e qualcos'altro nella corsa.Ala fine risulta che ho perso solo sei posizioni,neanche tanto male considerando che la lunghezza della gara non mi aiutava (circa 10 kmsf). Ottimo invece il risultato della prima squadra che entra nella top50, mi pare in 48° posizione.


Per la cronaca, vittoria per la supercorazzata HALDEN trainata dai vari Nordberg, Hausken e Wingstedt; secondo posto per il Kalevan Rasti che in ultima frazione cede di netto. Gli italiani in gara: Marco Seppi al lancio con Eksjo 1 chiude con una buona posizione che sarebbe stata migliore senza la bagarre iniziale, Jacopo Benini disputa per la stessa squadra una buona 5° frazione, Jack Seidenari, al lancio per il Lidingo 2 chiude a pochi metri di distanza da Marco, Andrea Bruno (dalla cui casa sto scrivendo) corre una gagliarda 7° frazione per il Lidingo.