lunedì 2 aprile 2012

Monprat


Dicono una volta l'altopiano di Monte Prat fosse tutto ricoperto da pascoli. Si spiegano in questo modo gli interessanti insediamenti abitativi presenti nei boschi, che evidentemente, anni fa erano contrade circondate da prati. Sono tutte queste cose che ho scoperto ieri solo in un secondo momento, andando a raccogliere alcune lanterne, e potendo apprezzare maggiormente i paesaggi di quanto non avessi fatto in gara.

La gara, appunto: primo giorno di scuola... clima ancora festaiolo, tanto che arrivo in partenza chiaccherando amabilmente e mi perdo il mio minuto. Scavalcando affannosamente i cancelli riesco ad accendere il GPS ed allacciarmi le scarpe solo un attimo prima del primo BEEP stagionale... La carta era annunciata tosta e quindi parto prudente, sotto la linea rossa, tanto per non sbagliare...
Avendo trovato il primo, prendo prudentemente anche il 2°... soffro i punti ravvicinati e quindi giro largo. Avendone trovati due di seguito mi sento già a buon punto e per il 3° mi concedo il lusso di non guardare ne carta ne bussola, convinto di fare lo slalom tra le doline arrivo sulla strada completamente fuori rotta. Anche il 4° è lento, così il 5° e anche il 6°... però non ravano, li trovo senza esitazioni. Bene il 7°, all'8° finalmente un punto veramente tecnico... non faccio a tempo a pensarlo che mi sono irrimediabilmene perso... Alla sera, analizzando la tratta con la course planner provo ad abbozzare delle presunte giustificazioni di comodo... il GPS dice non c'ho capito una mazza. Al 9° sono ancora stordito e un piazzamento decente è compromesso... Per la 11° non comprendo il sentierino tra i muretti e scendo saltellando come un capretto da un sasso all'altro, pittoresco ma non proprio veloce... la sequenza finale è giusta, senza errori, se non il fatto di arrivare esattamente alla lanterna e non vederla perdendo qualche secondo di troppo.

PS dimenticavo la citazione dedicata a Leprotto, con la speranza che non diventi polemico e litigioso come alcuni dei trailatleti che si vedono in giro...

The best was Danieli (winner of Italy cup 2011) who made one mistake (he punched on number 20 instead 19); behind him the surprise: Michele Cera, a young orienteer of Erebus club... he hasn't experience in trailO manifestations! he made one mistake on control number 4, very easy! 3rd, 4th, 5th, was the Italy national team (Cereser, Madella, Michellotti Jr.).


15 commenti:

M.G. ha detto...

le Trail-O manifestations mi fanno un po' paura...

Cosimo ha detto...

non capisco se al punto 4° era molto facile fare errori o era un punto molto facile ;-)

Leprotto ha detto...

Facile il punto, ma mica potevo farli tutti giusti, ti pare..? :)

Leprotto ha detto...

Quand'è che sistemi l'orologio di sto blog..? perchè vabbè che non ho una mazza da fare, ma scrivere commenti alle tre di notte è un pò troppo anche per me... :)

Cosimo ha detto...

non ho idea di come si faccia... e comunque l'orario va in automatico con il fuso orario relativo al posto dove è avvenuta la gara... in questo caso Monte Prat...

Cosimo ha detto...

... Secondo si piazza, un po’ a sorpresa, Michele Cera dell’Erebus, anch’egli con un solo errore commesso alla quarta postazione...

Rusky ha detto...

Per fortuna che ha sbagliato il punto facile! Il percorso, in se, non era difficile ma per un neofita (vedi Cipriani) poteva esserlo! complimenti, soprattutto per i punti a tempo: io ho sbagliato i primi due ma erano tutti e quattro al limite del bingo... Piuttosto: si riusciva a vedere la lanterna n.16 dal punto di osservazione guardandola da seduto? (intendo dire che il punto si dovrebbe vedere stando seduti su una carrozzina)

Lepre ha detto...

C'ho messo un pò ad individuarla, stando in punta di piedi ho intravisto il paletto, poi mi sono spostato lungo la strada per vederla meglio...

Rusky ha detto...

Grazie Leprotto, questa tua affermazione mi mette il cuore in pace. La mia Z alla 16 era proprio perchè io non l'ho proprio vista... la cosa buffa è che ho considerato la B quella lontana, in fondo ai prati nella zona della 17... e quindi vedevo le tre lanterne senza la 16! comunque il difficile arriva ora perchè sarai osservato ed il coach sa quello che ti aspetta..-)))

Lepre ha detto...

Forse il vedere lanterne di punti successivi o precedenti da quello di osservazione rendeva le cose più complicate...
Anche alla zona dei punti 7-8-9 non è stato semplice individuare la B, per cui alla 16 ho cercato bene prima di prendere per buone lanterne troppo lontane o del punto precedente...
Suona quasi minacciosa la cosa... :)

Cosimo ha detto...

ohuuuuuu... le vostre porcherie da trailoisti andate a farle da un'altra parte... questo è un blog decoroso e rispettabile!!! vi banno tutti!!!

Lepre ha detto...

Dovevi evitare le citazioni al mio risultato allora...
Adesso ti sorbisci le porcherie da trailoisti... :)

Rusky ha detto...

Giusto... rimango dell'idea che, almeno dal punto di osservazione i teli devono essere ben visibili. E sarebbe ora che l'Erebus investisse nei giovani trailoisti anzichè in mediocri MA..-))))

Cosimo ha detto...

Guarda, per come la penso io sul TRAIL-O mi va benissimo di investire qualcuno, magari con il furgone Erebus, magari non compagni di squadra... :-D

Rusky ha detto...

Il furgone Erebus lo guida Leprotto... quindi non può auto-investirsi!